Gli improfilm sono un’originale ed esilarante forma di spettacolo che unisce l’improvvisazione teatrale comica ed il cinema di serie B.

Alcuni attori comici sono chiamati ad interpretare una storia che non conoscono a partire dagli spunti forniti al momento dalla voce fuori campo. La magia di questo format risiede nel fatto che sia gli attori che gli spettatori vengono a conoscenza della storia nello stesso identico istante e che tale, primo, unico ed irripetibile momento si riproporrà ad ogni proiezione.

L'improvvisazione vissuta dal vivo è un'esperienza unica che un video non può raggiungere, ma un IMPROFILM dà la possibilità di costruire un ritmo nuovo, attraverso un montaggio che cancella le parti meno riuscite e lascia le performance più divertenti, cosa che l'improvvisazione dal vivo non può fare.

Quando ci va noi scriviamo, giriamo e proiettiamo un IMPROFILM nuovo. Ogni IMPROFILM è una storia a sé stante, completa ed autoconclusiva. Anche nel caso di personaggi che ritornano la storia è indipendente dall'originale.

Le riprese avvengono in uno studio cinematografico dotato di "green screen", in postproduzione il "verde" viene cancellato e sostituito con la location richiesta. Gli attori potranno quindi interpretare la storia completa al momento, in un'unica sessione di riprese.

Sullo schermo, davanti agli occhi degli spettatori, passa di tutto: la prontezza di spirito, le intuizioni improvvise e geniali come i leciti momenti di difficoltà. Il risultato è un cinema divertente e sincero, come il cibo cucinato davanti agli occhi dei clienti, un cinema in cui non si bara.

I nostri improfilm sono interpretati dai PLATEALI, una compagnia e scuola di improvvisazione teatrale comica che da oltre 15 anni promuove a Varese e dintorni il MATCH D'IMPROVVISAZIONE, il format comico più rappresentato del mondo.

Dal 2017, grazie all'interesse suscitato dagli IMPROFILM, i corsi di improvvisazione teatrale comica sono arrivati anche nella Svizzera Italiana. Info su: www.plateali.ch

Come i fratelli Lumière abbiamo cominciato la nostra avventura proiettando nei bar. Nei bar infatti, l'importante è incontrare gente, scambiare quattro chiacchiere, bere un bicchiere in compagnia. Se poi c'è anche l'occasione di farsi due risate con un IMPROFILM tanto meglio. Dei bar ci piace la non altisonanza, anche la lingua li sminuisce: "sono discorsi da bar" si dice di conversazioni leggere e motivazioni frivole. Ecco noi facciamo proprio quello, i nostri sono "film da bar". E a chi ci dice che i bar non sono dei cinema rispondiamo di andare a spiegarlo ai fratelli Lumière.

I nostri IMPROFILM non saranno fruibili nell’ambito della visione domestica (web, dvd, tv,…) ma saranno unicamente proiettati nel corso delle serate-evento da noi organizzate.

L’intenzione è di riscoprire il piacere delle origini quando il cinema era l’unico modo di vivere i film ed era definito la condivisione collettiva di un sogno.

L’ambizione è quella di rispondere al bisogno primordiale dell’uomo di stare bene assieme.

Gli IMPROFILM sono scritti e diretti da Tobia Botta, regista indipendente che, in oltre 20 anni di attività, ha sviluppato una sua personale idea di cinema da ridere. Tra le sue opere ricordiamo il low bugdet kolossal DeGENERE, i corti senza parole MOMOLLYWOOD e l'animazione "fatta a mano" i SUPER 8. Non ha vinto nessun Oscar, non è mai stato selezionato dal Festival di Cannes e non ha battuto nessun record d'incassi. Però ha ricevuto numerosi riconoscimenti più importanti tra cui l'Arkaos d'oro a Sierre (Svizzera), il premio del Festival dedicato a Don Camillo a Brescello (Italia) ed è stato annoverato nella top ten dei migliori cortometraggi del mondo del circuito internazionale kinò a Montreal (Canada).

Nel 2016, pochi mesi prima della sua scomparsa, lo scrittore cult Tommaso Labranca ha dedicato agli IMPROFILM un lungo articolo nella sua rivista TIPOGRAFIA HELVETICA che raccontava "di arte, autori, libri, musiche, immagini, eventi e oggetti fuori dal mainstream editoriale, obliati, mai esplosi, felici di essere di nicchia. Rifugge gli argomenti di cui “tutti parlano”. Ignora i best-seller, le classifiche, le mostre-spettacolo, l’arte riprodotta sulle tazze vendute nei bookshop dei musei.” Tommaso Labranca aveva seguito la genesi e aveva visto il primo IMPROFILM molto prima della prima proiezione pubblica.

Gli IMPROFILM sono nati sotto la sua buona stella.

A questo link trovate un servizio sugli IMPROFILM realizzato dalla Televisione della Svizzera Italiana nel mese di gennaio 2017: 

https://www.youtube.com/watch?v=f_lseYVt9O0